Torna l’obbligo delle mascherine all’aperto dalle 18:00 alle 06:00

Torna l'obbligo delle mascherine all'aperto dalle 18:00 alle 06:00

Torna l’obbligo delle mascherine all’aperto dalle 18:00 alle 06:00

La nuova Ordinanza del Ministero della Salute impone nuovamente l’obbligo delle mascherine all’aperto e chiude locali e sale da ballo.

Ebbene si. La nuova Ordinanza del Ministero della Salute, valida a partire da lunedì 17 agosto, reintroduce alcuni obblighi.

In particolar tornerà in vigore l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto anche se con una fascia oraria ben precisa. Infatti questo obbligo sarà in vigore solamente dalle 18:00 alle 06:00 di ogni giorno.

Secondo il Ministero della Salute si tratta di un provvedimento necessario perché ad oggi continua a salire la curva dei contagi Covid. E questo avviene oramai da alcuni giorni a questa parte in maniera costante sia in Europa che in Italia. Tanto che secondo alcuni esperti siamo tornati ai livelli pre-crisi di marzo, quando appena dopo sono scoppiate le terapie intensive di diverse città, soprattutto nel Nord Italia.

Basti pensare che sono 3.351 i positivi registrati nell’ultima settimana, con picchi quotidiani che non si registravano da maggio. A questo dobbiamo aggiungere il fatto che la situazione negli altri Paesi europei è ancora più grave. Un contesto dovuto soprattutto al turismo ed a tutti quei contesti particolarmente frequentati dai giovani, come le discoteche, appunto.

Proprio per mettere un freno alla crescita dei positivi, molti di cui asintomatici, il Governo ha deciso di correre ai ripari. E’ in quest’ottica che è stata firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, una nuova ordinanza che reintroduce l’obbligo delle mascherine e vieta l’apertura delle discoteche.

“I numeri del contagio in Italia, anche se tra i più bassi in Europa, sono in crescita. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza”, ha sottolineato il Ministro.

Obbligo delle mascherine: la nuova Ordinanza del Ministero della Salute

Sono le due novità principali introdotte, domenica 16 agosto, dalla nuova ordinanza del Ministero della Salute, una che riguarda la reintroduzione dell’obbligo di indossare le mascherine all’aperto ed una che invece riguarda la chiusura delle discoteche.

Per chiarezza riportiamo un estratto del testo di questa ordinanza.

Art. 1
(Misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria)

1. Ferme restando le disposizioni di cui all’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 agosto 2020, citato in premessa, ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19 sono adottate le seguenti ulteriori prescrizioni:

  • a) è fatto obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale;
  • b) sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

2. Relativamente ai punti a) e b) non sono ammesse deroghe con ordinanze regionali.

Il settore delle discoteche così come quello degli eventi è in ginocchio

Il Dpcm dello scorso 7 agosto, non lasciava spazio alle riaperture delle discoteche. Tuttavia diversi governatori regionali avevano firmato apposite ordinanze per consentire l’attività dei locali che in estate movimentano un notevole flusso finanziario. Un flusso finanziario notevole si, così come notevole è stato il nuovo aumento di contagi dovuti al Covid-19.

Per questo, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia ha convocato con urgenza i presidenti di Regioni per definire e condividere provvedimenti restrittivi. Provvedimenti restrittivi che sono sfociati in questa nuova ordinanza e che sicuramente non fa felici gli operatori dei locali da ballo dal momento che ne vieta l’apertura. Questi ultimi infatti lamentano una perdita di 4 miliardi di euro per il settore, già duramente colpito a causa del lockdown e delle chiusure forzate.

Perché l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto è in vigore solo dalle 18 alle 6 ?

La decisione di applicare l’obbligo dopo le 18 ha scatenato l’ironia sui social, e non poche critiche. Sono infatti in molti a chiedersi perché il virus venga considerato pericoloso solamente dopo le 18.

Tuttavia, a bene vedere, la decisione del governo si basa su alcuni criteri riguardanti sia la stagione che le abitudini dei più giovani.

La prima intenzione di questa nuova ordinanza è facile intuirla. Si tratta infatti di arginare la diffusione del contagio a causa della movida. Questo perché molti dei nuovi contagiati sono giovani, ovvero proprio il tipo di persone che è solito frequentare i locali notturni della movida. Anche per questo motivo si è deciso di agire sull’orario in cui è obbligatorio indossare le mascherine: alle 18:00 infatti scatta l’ora x per gli aperitivi. Un ora x che poi prosegue per tutta la notte per evitare assembramenti di giovani nei locali del divertimento notturno. E per non correre rischi, come avete potuto leggere, l’ordinanza ha disposto la chiusura delle discoteche. In sostanza quindi, l’introduzione di questi orari altro non è che un messaggio destinato ai più giovani per far capire loro che devono fare attenzione, anche con l’uso delle mascherine obbligatorie.

Oltre a questo motivo c’è anche il fattore stagionale. Con il caldo che fa in questi giorni infatti, le persone tendono a uscire più tardi, dopo le 18, quando le temperature si abbassano. Inoltre prima di quell’ora molte persone lavorano o comunque non si ritrovano facilmente nei locali o nelle piazze proprio a causa del caldo, oltre che degli impegni lavorativi.

Conclusione

Nonostante per il settore dell’intrattenimento e dell’organizzazione degli eventi le cose non sembrino mettersi bene, rimaniamo comunque positivi. Siamo fiduciosi infatti che gli italiani rispettino le nuove norme imposte dall’ordinanza rispettando l’obbligo delle mascherine all’aperto. Siamo sicuri che così facendo i contagi tornino a scendere repentinamente.

Nel frattempo, se stavi pensando di organizzare un evento non rinunciare a farlo!

Anzi, perché non ti affidi a dei professionisti del settore come noi? Dei professionisti che non solo sapranno organizzare l’evento dei tuoi sogni, ma che rispetteranno anche tutte le disposizioni entrate in vigore dopo l’arrivo del coronavirus.

Per richiederci un preventivo clicca qui!

 

 

 

 

 

posta un commento