Come rimandare un matrimonio già organizzato?

Come rimandare un matrimonio già organizzato?

Come rimandare un matrimonio già organizzato?

Come fare per rimandare un matrimonio già organizzato a causa di un imprevisto?

Il titolo di questo articolo può rappresentare un vero e proprio incubo per molte coppie che si stanno preparando a compiere il grande passo. L’organizzazione del proprio matrimonio richiede molto tempo: non vorremo mai trovarci nella situazione di dover rimandare tutto. E se l’organizzazione parte con così largo anticipo, di certo anche rimandare un matrimonio non sarà una cosa affatto semplice.

Incubi a parte, specie in tempi di coronavirus, potrebbe sempre verificarsi l’imponderabile. Quindi è sempre bene sapere come comportarsi nelle situazioni in cui è necessario rimandare il matrimonio. A questo proposito, dovete sapere che proprio il Covid-19 è stata e sarà la principiale causa di rinvio delle nozze per tutto il 2020.

Per questo motivo abbiamo interpellato i nostri esperti ed abbiamo cercato di stilare questa semplice guida su come rimandare un matrimonio a causa di un evento imprevisto. D’altronde, sebbene vi auguriamo che non vi capiti, è sempre meglio essere preparati ad ogni evenienza. Pertanto se ti trovi in questa spiacevole situazione non perderti d’animo e leggete la nostra guida su come rimandare un matrimonio.

Quali sono i fattori che possono costringerti a rimandare il matrimonio?

Una prima risposta semplice a questa domanda può essere il coronavirus. L’emergenza che il nostro paese sta vivendo a causa di questo virus è stata tale da dover ricorrere a delle misure straordinarie. Tra queste è rientrato anche il lockdown di molte aziende e attività ma non solo. Anche le chiese sono state vittima di questa emergenza costringendo di fatto molte coppie a rinviare le proprie nozze.

Tuttavia possono essere anche altri i motivi per cui si potrebbe rendere necessario rimandare un matrimonio. Ad esempio possono verificarsi delle condizioni climatiche non favorevoli, oppure potrebbero esserci problematiche di varia natura relativamente alla location che avete prenotato, se non addirittura impegni imprevisti a cui non puoi assolutamente mancare.

Come comportarsi quindi in questi casi?

Sicuramente una cosa di buon senso che potete fare in questo caso è quella di mantenere la calma. Solo il sangue freddo vi permetterà di rispettare i protocolli necessari a ovviare a questo inconveniente. Mantenere la calma inoltre aiuta ad attuare tutti i procedimenti necessari a rimandare il matrimonio senza commettere errori.

Ma quali sono le cose da fare per rimandare un matrimonio? Eccole qui di seguito.

Avvisare gli invitati

Capita spesso che gli invitati ad un matrimonio vivano lontano dal luogo in cui ti sposerai oppure che possano trovarsi fuori per questioni lavorative. Nel caso in cui si renda necessario rimandare il matrimonio però dovrete in qualche modo avvisare i vostri invitati.

Proprio per il motivo che dicevamo poco fa vi consigliamo di iniziare ad avvisare gli invitati che non vivono nella vostra zona, specie se hanno acquistato dei biglietti aerei per spostarsi. Non solo gli darete il tempo di disdire la prenotazione ma magari riusciranno a chiedere anche il rimborso del viaggio! Una volta che avete proceduto a questo potete passare mano a mano ad avvisare gli invitati alle nozze che vivono più vicino a voi.

Rimandare un matrimonio: disbrigate le pratiche burocratiche

Che abbiate organizzato un matrimonio con rito civile o con rito religioso dovrete occuparvi di una parte burocratica che non può essere tralasciata. Dovrete infatti rivolgervi all’Ufficio di Stato Civile del vostro comune, lo stesso in cui avete eseguito la richiesta delle pubblicazioni, e accordarvi su di una nuova data.

Per coloro che invece avrebbero dovuto celebrare le nozze con una funzione religiosa avendo già ricevuto il Consenso Matrimoniale con il parroco suggeriamo di contattare quanto prima la parrocchia per chiedere il rinvio.

In ogni caso la normativa in materia può variare da comune a comune. Pertanto è sempre bene richiedere informazioni specifiche al vostro comune di residenza. I funzionari sapranno darvi certamente una risposta adeguata e su misura alla vostra esigenza.

Nel caso in cui abbiate sottoscritto una polizza assicurativa matrimoniale, potete dormire sonni sereni in quanto questa vi tutela da ogni tipologia di conseguenza finanziaria in caso di annullamento per cause di forze maggiori.

Stabilire una nuova data con i fornitori

Un’altra cosa importantissima da fare è quella di mettetervi in contatto con tutti i fornitori che avete ingaggiato per l’organizzazione del ricevimento. Informatevi immediatamente su eventuali clausole apposte nel caso abbiate già firmato dei contratti e su tutti i fattori da prendere in considerazione.

State tranquilli!

Il fiorista, il fotografo, il servizio di catering e tutti gli altri professionisti a cui vi siete rivolti, saranno più che disponibili. Siamo sicuri che vi forniranno senza troppi problemi tutto il supporto necessario a rimandare il matrimonio ad una nuova data.

Altri consigli utili

Mettere da parte tutto ciò che potrà essere riutilizzato è una buona idea. Inoltre vi servirà a limitare gli ulteriori costi che probabilmente dovrete affrontare. Perciò se avete acquistato dei gadget, dei segnaposto di matrimonio fai da te e decorazioni per le nozze, conservate tutto ciò che pensate di poter riutilizzare!

Conclusione

Speriamo grazie a questo approfondimento di essere stati utili e di avervi fornito tutte le indicazioni necessarie. Seguite questi semplici consigli e vederete che rimandare un matrimonio non sarà un dramma come credevate. 

Se avete ulteriori informazioni da chiederci non esitate a contattarci!

posta un commento