5 motivi per cui organizzare una festa di Prima Comunione in Umbria

Prima Comunione in Umbria

5 motivi per cui organizzare una festa di Prima Comunione in Umbria

Organizzare una festa di Prima Comunione in Umbria: i 5 migliori motivi per cui dovresti farlo.

La festa della Prima Comunione, così come in tutti i paesi cattolici, è una delle feste più attese dai bambini. Regali, pranzi, leccornie oltre che la  possibilità di essere protagonisti indiscussi per un giorno delle attenzione di familiari, amici e parenti, è un’occasione da non perdere per i piccoli.

Ma non solo aspetti profani, anche quelli più strettamente legati alla religione. Il Sacramento della Prima Comunione infatti prevede che il bambino riceva per la prima volta in vita sua il sacramento dell’Eucarestia, o in altre parole il Corpo ed il Sangue di Cristo. Si tratta quindi di una tappa importantissima di un percorso che porterà il bimbo ad abbracciare sempre di più gli insegnamenti cristiani mano a mano che crescerà.

Un’evento così importante quindi merita senza dubbio una festa all’altezza. Ed organizzare una festa di Comunione in Umbria, nonostante siano state rinviate a causa del coronavirus, sicuramente è un fattore che contribuirà a far rimanere questo giorno impresso nella memoria dei tuoi ospiti.

D’altronde, in Umbria con i Santi non si scherza affatto. Alcuni dei più importanti hanno trovato i natali proprio qui e magari proprio tuo figlio potrà essere ispirato dal loro cammino spirituale qualora tu decidessi di organizzare la festa di Prima Comunione in Umbria.

Per questo motivo, abbiamo chiesto ai nostri event manager di elencare quali sono i 5 motivi per cui vale davvero la pena di organizzare una festa di prima comunione in Umbria. Gli stessi event manager che, qualora tu decidessi di usufruire del nostro servizio di organizzazione di eventi, sapranno soddisfare tutte le tue esigenze e necessità.

Non ci credi? Clicca qui per scoprirlo!

Pronto a scoprire perché vale davvero la pena organizzare la festa di Prima Comunione in Umbria? Allora prosegui nella lettura!

1. Prima Comunione in Umbria: la garanzia di una forte tradizione

Il Cristianesimo di matrice cattolica, da sempre è la religione preponderante in Italia, anche per il fatto che la Santa Sede si trova, oramai da quasi 200o anni a Roma. Una presenza che, soprattutto in passato è stata capace di influenzare profondamente tutto lo stivale del paese trovando in regioni come la piccola Umbria delle vere e proprie roccaforti di fede.

L’Umbria infatti ha una lunga tradizione di personalità divenute delle vere e proprie colonne portanti della cristianità. Proprio il “cuore verde” d’Italia ha infatti dato i natali ad alcuni dei Santi più importanti della religione Cristiana, ad esempio San Francesco, Santa Rita e Santa Chiara.

Organizzare la festa di comunione in Umbria potrebbe quindi avere un sapore particolare, specie qualora abbiate la fortuna di ricevere questo sacramento in città come Assisi ad esempio. Inoltre ogni borgo ha la sua chiesa o duomo di riferimento: degli autentici gioielli ricchi di storia che spesso sono stati oggetto delle cronache relative alle vite dei Santi.

Insomma festeggiare la prima Comunione in Umbria potrebbe essere di buon auspicio per il percorso cristiano di tuo figlio!

2. La bellezza delle chiese e dei piccoli borghi antichi

L’Umbria è l’unica regione dell’Italia peninsulare a non aver sbocchi sul mare e, come se non bastasse il suo territorio è prevalentemente collinare. Questo ha fatto si che la popolazione vi si insediasse in maniera sparsa e diffusa fortificando il borgo presso cui aveva trovato rifugio.

Il risultato è che oggi l’Umbria è costellata da una miriade di piccoli borghi dal fascino antico, immersi nella natura e prevalentemente a misura d’uomo e… di bambino! E’ sempre bello perdersi fra i borghi medievali e rinascimentali andando alla scoperta di chieste e palazzi che sono dei veri proprio gioielli nascosti. Specie se si devono fare due passi dopo il ricevimento della prima comunione o in attesa che inizi la cerimonia.

Inoltre, la tranquillità che regna in Umbria è di certo un plus anche per i bambini, che sicuramente saranno più al sicuro rispetto alla grandi città.

In alternativa puoi sempre usufruire dei servizi e dei trasporti di città come Perugia, Terni e Foligno se vuoi rimanere facilitare le cose, soprattutto ai parenti che vengono da lontano, specie se non li vedi da tanto tempo.

3. Location per festeggiare la Prima Comunione in Umbria

Quando si festeggia una Prima Comunione è importante scegliere la location. E festeggiare la prima Comunione in Umbria significa avere l’imbarazzo della scelta in quanto a location.

In Umbria infatti la tranquillità e la natura sono le regine e dominano pressoché ovunque. Non ti sarà difficile scegliere un ristorante dove festeggiare che abbia anche un discreto spazio all’aperto per permettere ai bimbi di giocare. O in alternativa festeggiare questo giorno speciale direttamente in un agriturismo!

Se invece sei fortunata e la tua abitazione dispone di un ampio giardino, cosa abbastanza frequente, puoi sempre decidere di organizzare il ricevimento della festa della Prima Comunione in Umbria direttamente a casa tua.

Insomma, anche in base agli invitati, potrai sempre scegliere una location che riesca a mettere d’accordo tutti!

4. Prima Comunione in Umbria: la bontà di sapori unici

Una delle cose più importanti di una Prima Comunione è il pranzo/rinfresco che si tiene per amici e parenti dopo la cerimonia. Organizzare una Prima Comunione in Umbria significa avere a disposizione prodotti di prima qualità, in grado di soddisfare i palati di grandi e piccini e perlopiù prodotti localmente.

Tartufi, dell’ottima carne di maiale, insaccati, olio EVO di primissima qualità, oppure il Sagrantino di Montefalco, sono solo alcune delle eccellenze umbre che siamo certi delizieranno il palato dei vostri ospiti e dei vostri bambini!

5. Le bomboniere

Un’altro aspetto da non sottovalutare è quello relativo alle bomboniere.

L’Umbria infatti è una di quelle regioni in cui ancora quest’usanza è viva e vegeta. Vuoi per la forte tradizione cattolica, vuoi per l’alto livello che gli artigiani hanno raggiunto in questo settore, organizzare una festa di Prima Comunione in Umbria senza bomboniere è davvero un affronto in questo territorio! Meglio dunque non correre rischi e rispettare la tradizione.

Conclusioni

A questo punto avreste dovuto capire come mai conviene organizzare una festa di Prima Comunione in Umbria quindi… cosa aspetti a a farlo?

Ti ricordiamo inoltre che per farlo puoi sempre usufruire del nostro servizio di organizzazione di eventi cliccando qui!

 

posta un commento